Printemps à Paris

from the roof, Paris

(In ascolto: La Noyee – Yann Tiersen)

Quando si ritorna da un viaggio si è sempre un po’ tristi. Quando si ritorna da Parigi, un po’ più del solito. Le foto da sole non bastano a fissare nella memoria le immagini e certi colori che solo questa città possiede. Parigi è una di quelle città che ha bisogno anche della musica per legarsi meglio ai ricordi. Ad agosto, dopo la il primo viaggio, furono le note di Yann Tiersen a prendere la forma delle strade e i colori delle mansarde blu delle case parigine, degli odori di Montmartre e delle luci notturne sulla Senna. la-phareCosì anche questa volta uno degli acquisti è stato un album di Yann Tiersen, Le Phare, che proprio in questo momento gira nella stereo, e che ancora una volta si rivela un vero e proprio flusso di coscienza per immagini. La musica di Yann Tiersen è in grado di spiegare Parigi anche a chi non vi ha mai messo piede. Lascia che l’ascoltatore si crei da solo le strade e i volti delle persone che vi camminano su. Definirla – come spesso accade – musica cinematografica è riduttivo, poichè le sue composizioni non accompagnano solo le immagini, le creano. Oltre a quello di Tiersen, ero in cerca anche di un album dei Belle & Sebastian e la scelta è ricaduta su The Boy with the Arab Strap. the_boy_with_the_arab_strapInfine, mentre girovagavo tra i corridoi della Fnac di Place de la Bastille o in quelli del Virgin Store su Boulevard Hausmann, ho provato a dare numerosi ascolti ad alcuni dischi di autori contemporanei francesi. Il panorama si è presentato come molto ricco di cose molto interessanti di cui ho preso nota: Bashung, Indochine, Cocoon, Olivia Ruiz e tanti altri di cui ho preso nota. La scelta è però ricaduta su La Musique di Dominique A, autore di culto in Francia, venerato dalla rivista Les Inrockuptibles. la-musiqueCredo che ve ne riparlerò nei prossimi giorni.


Advertisements

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,

3 Risposte to “Printemps à Paris”

  1. Ed Says:

    Molto interessato al disco di tale Dominque A (stavolta confesso la mia più totale ignoranza!), mentre su Tiersen poco da dire: un musicista davvero pregevole, che dovrei approfondire meglio. Ma le impressioni che mi hanno lasciato “Le Fableaux Destin d’Amélie Poulain” (colonna sonora di un film che ho visto da poco ma a cui mi sento già molto legato per motivi personali), La Phare (a cui però devo dare qualche ascolto in più) e la colonna sonora di “Goodbye Lenin!” sono molto interessanti e, appena trovo tempo e voglia approfondirò di dovere.
    Concludendo, se su Tiersen ho poco da dire, su Parigi ne ho ancora meno; ci sono andato due volte è la Ville Lumière ha un fascino tutto suo a cui è difficile restare indifferenti. Soprattuto quando poi torni a casa, a Vicenza o dove che sia.

    • Giovanni Says:

      Del disco di Dominique A ne parlerò nei prossimi giorni meglio.
      Di Tiersen, confermo quanto di bello ho già detto. E questo La Phare conferma la mia opinione sul fatto che si tratta di uno dei migliori artisti contemporanei, con un talento innato per la melodia. Molto belle anche le sue influenze “popolari” che si legano magistralmente con la matrice classica/colta.

      Non sono mai stato a Vicenza, ma ti assicuro che lo stacco Parigi/Napoli è veramente veramente traumatico, ahimè…

      • Ed Says:

        Lo posso capire, sapessi quanta voglia avrei io di farmi un pò di mesi all’estero a vedere altre realtà. Per fortuna viaggio molto, ma una settimana non mi basta, vorrei qualcosa di più duraturo. Purtroppo, ora come ora, gli studi non me lo permettono, ma in un futuro, chissà. Lo sai che per la pensione ho il progetto tutto mio di trasferirmi in Irlanda (con moglie a carico, spero! ;)) e suonare il sax in una casetta vicino alla costa. O in centro a Dublino ;). Magari un giorno succederà, ho tante di quelle robe in testa…;)
        PS. Vicenza è molto bella, magari un giorno facci un giro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: