Posts Tagged ‘francese’

Trop tard pour mourir

12/05/2013

Aujourd’hui je me suis promené toute la journée

Et le temps, ce qu’on appelle le passé

Etait là, abandonné sur le quai

Sous la forme d’un livre trouvé

Qui comme titre avait

Trop tard pour mourir.

Je suis rentré

En pensant à la vaisselle encore

À laver.

quai-Seine

Annunci

Videoteque: Padam – Benjamin Biolay

30/07/2011

un film de

M/M (Paris)

avec
Micha Lescot le Rôle Principal
Marc Chouarain .le Pianiste
Thomas Coeuriot Le Guitariste
Félix Sabal-LeccoLe Batteur

Padam è tratta dall’album di Biolay, La superbe (2009)

 

Recensioni: Merci-Cucù – El Ghor + Intervista con la band.

04/03/2010

Pubblicato su Lankelot, Marzo 2010.

Urge sfatare un luogo comune instaurato dalle multinazionali dell’industria cosmetica: la lingua francese non è quella cosa tanto femminea e patinata che si sente nei vari spot televisivi; e, spiace dirlo, non è neanche quel cumulo di sospiri e note sibilate che Serge Gainsbourg e Jane Birkin hanno consegnato alla storia con un pezzo come Je t’aime moi non plus. In realtà, il francese, è una lingua dai suoni crudi, che poco spazio lascia all’armonia delle vocali. È una lingua decisamente chiaroscurale, che sui contrasti tra suoni nasali e aspirati e asprezze consonantiche fonda tutto il suo autentico fascino. Ed è per questo motivo che urge sfatare un secondo luogo comune: quello che vuole per l’appunto il francese una lingua incapace ad adattarsi ai canoni e alle forme della musica rock La ribalta internazionale di alcuni artisti d’oltrape come Noir Dèsir e Yann Tiersen, e prima ancora i Mano Negra, nonché un fenomeno musicale così particolare come i canadesi Arcade Fire – i cui testi sono anche in francese –  hanno contribuito a gettare luce su di una realtà musicale, prima nota unicamente per la propria tradizione cantautoriale. (more…)


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: